Le gare storiche dei nerazzurri: Pisa - Reggiana 1981-82

di Nicolò Gambassi
Fonte: 1908-2008 Un secolo di calcio a Pisa; pisanerazzurra
articolo letto 2135 volte
Gozzoli e Volpi
Gozzoli e Volpi

13 GIUGNO 1982: con lo scontato pareggio all'Arena contro la Reggiana è serie A, la “prima volta” nella massima serie per il Pisa targato Romeo Anconetani che appena quattro anni prima aveva acquistato il sodalizio nerazzurro nella terza serie nazionale portandola in pochi anni a giocare contro l'elite del calcio italiano.

Dopo qualche anno di assestamento, Romeo decide di affidarsi ad Aldo Agroppi, tecnico piombinese che si rivelerà un ottimo stratega in quanto il Pisa otterrà la promozione pareggiando ben 23 gare su 38 disputate, per una percentuale che sfiora il 75%. Agroppi fa di necessità virtù lamentandosi spesso per l'assenza di un regista in mezzo al campo.

Durante il mercato estivo arrivano a Pisa giocatori che si riveleranno fondamentali per il raggiungimento del traguardo come la mezzala Pasquale Casale (dal Catania) che si rivelerà decisivo con le sue 15 reti realizzate, ma anche Sorbi, Birigozzi e Todesco.

L'inizio di stagione è incoraggiante con il Pisa che vince cinque a uno contro il Catania ed espugna il “Curi” di Perugia grazie alle reti di Bertoni e Bergamaschi, cosicchè il Pisa chiude il girone di andata in seconda posizione a un punto dal Varese che porrà fine all'imbattibilità dei nerazzurri nello scontri diretto della 29esima giornata. Nelle ultime cinque giornate il Pisa realizza appena una rete (Bertoni contro la Spal) senza subirne alcuna (pareggi a reti inviolate contro Brescia, Lecce, Pistoiese e Reggiana appunto) garantendosi così l'accesso alla massima serie. La penultima I nerazzurri sono di scena a Pistoia contro una squadra bisognosa di punti salvezza. Il Comunale di Pistoia viene raggiunto da numerosi tifosi pisani nonostante la temperatura torrida che non facilita le azioni da gioco rendendo la gara noiosa e senza emozioni se non per il Varese che conduce per due reti a zero all'Olimpico contro la Lazio. Sembra la fine, ma lo stadio si rianima al gol della Lazio che accorcia le distanza e poi esplode quando I biancocelesti raggiungono il pareggio. Alla fine la Lazio addirittura vincerà tre a due rendendo praticamente promosso il Pisa. Basterà un pareggio all'Arena contro la Reggiana che a sua volta con un pareggio sarebbe matematicamente salva.

Così la gara fu solamente una formalità con I festeggiamenti che iniziarono già prima della partita insieme ai numerosi tifosi della Reggiana accorsi a Pisa per festeggiare il traguardo raggiunto e il gemellaggio con la tifoseria pisana.

Quando le squadre scesero in campo fu tripudio generale con Agroppi che aveva dato istruzione ai suoi di non subire assolutamente gol e probabilmente lo stesso aveva fatto il mister degli ospiti Romano Fogli, pisano di Santa Maria a Monte. La gara non regalò alcuno spunto degno di nota coi giocatori in campo che non attendevano altro che la conclusione del match e I tifosi che festeggiavano già durante I novanta minuti di gioco. A un quarto d'ora dal termine Agroppi inserì Buso al posto di Mannini per dare la soddisfazione della conquista della massima serie anche a uno dei veterani della squadra. La partita terminò così zero a zero e sancì il ritorno del Pisa in serie A dopo 13 anni di distanza e al triplice fischio ci fu l'invasione pacifica dei tifosi che portarono in trionfo Romeo Anconetani che in pochi anni a Pisa era riuscito a fare così incredibili, anche se quello in realtà fu solo la prima di una lunga serie di promozioni e successi targati Romeo.

 

IL TABELLINO:

 

Pisa: Mannini (86' Buso), Viganò, Massimi, Vianello, Secondini, Gozzoli, Bergamaschi, Casale, Bertoni, Sorbi, Todesco (84' Birigozzi). All.: Agroppi

Reggiana: Eberini, Volpi, Corradini, Bosco, Bencini, Pallavicini, Sola (62' Fogli), Galasso, Carnevale, Matteoli, Trevisanello (54' Bruzzone). All.: Fogli

Arbitro: Lo Bello di Siracusa


Guarda le foto sul profilo Instagram
Commenta le notizie sulla nostra pagina Facebook
Seguici su Twitter
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy