TuttoPisa & Calciomercato: il punto sulle trattative in Serie C

di Andrea Martino
articolo letto 1128 volte
Gianmarco Ingrosso
Gianmarco Ingrosso

Continuano le giornate interlocutorie nel mercato di Serie C. Ancora le società non hanno effettuato gli affondi decisivi, e non ci sono annunci ufficiali di rilievo da riportare.

In casa nerazzurra tengono ancora banco i confronti nei piani alti societari al fine di decidere il futuro assetto tecnico. Sul piatto della bilancia le posizioni di Raffaele Ferrara e Giovanni Corrado, e a cascata anche quella di Mario Petrone. Da Milano, dove più volte si sono incontrati gli azionisti di maggioranza dello Sporting Club, non filtrano aggiornamenti ufficiali. Ma gli ultimi sviluppi danno Ferrara sulla via delle dimissioni da Ds: per lui è ipotizzabile un ruolo differente all'interno dell'organigramma nerazzurro. Anche per quel che riguarda la panchina, sono attesi sviluppi a partire dall'inizio della prossima settimana. Petrone vuole certezze sulle ambizioni e sulle possibilità di costruire una squadra pronta a vincere. Le alternative non mancano: come riportato da Il Tirreno nell'edizione odierna nelle ultime ore ha preso quota la voce di Caserta, quest'anno sulla panchina della Juve Stabia, insieme al profilo di Coppitelli, tecnico della Primavera del Torino.

Sono molti i pezzi pregiati della rosa nerazzurri messi sotto osservazione dalle altre società, e quando i tasselli dirigenziali saranno andati al loro posto partiranno le trattative vere e proprie. Continua intanto il forte corteggiamento del Catanzaro nei confronti di Maikol Negro, che in Calabria ritroverebbe il suo "maestro" Gaetano Auteri. A questo si è aggiunto nelle ultime ore anche il convinto interessamento della Salernitana per Ingrosso: al difensore potrebbe essere proposto un pluriennale, ed al Pisa andrebbero circa 200mila euro. Anche Daniele Cardelli potrebbe prendere la via d'uscita, dopo essere rientrato dal prestito alla Casertana: sulle sue tracce Pistoiese e Pontedera.

LE ALTRE. L'Arezzo è ai dettagli per il rinnovo biennale con l'esperto attaccante Aniello Cutolo, mentre a Lucca è stata presentata ufficialmente la nuova società. Guidata dalla Aigornetto Limited, proprietaria dell'80% delle azioni, la compagine rossonera è passata nelle mani dell'imprenditore Lorenzo Grassini. Il suo braccio destro nella nuova avventura sarà Fabrizio Lucchesi: la nuova società ha già promesso battaglia per la prossima stagione, affermando di voler disputare un campionato di vertice. Stesse dichiarazioni, nel contenuto, espresse da Silvio Baldini a Carrara. Il tecnico dei gialloblu vuole completare l'opera iniziata in questa stagione: nel prossimo campionato Tavano e compagni proveranno a centrare il salto in cadetteria, e per farlo stanno seguendo da vicino Ceccarelli e Arcidiacono per il reparto offensivo. L'arrivo di uno dei due bloccherà l'altro.

In Piemonte la grande delusa Alessandria sta per chiudere il cerchio sull'allenatore che dovrà guidare i grigi nella prossima stagione. Salutato Marcolini, il Ds Massimo Cerri ha dichiarato che entro la prossima settimana verrà comunicato il nome del nuovo allenatore. Molti indizi portano a Lopez, guida della Lucchese nell'ultimo anno e mezzo: il gradimento reciproco è forte, e potrebbe arrivare la fumata bianca (anzi: grigia). C'è molto movimento a Catanzaro, dove si cercherà di fare le cose in grande e non lasciare niente al caso. Il Ds Logiudice ha in programma un incontro con Barillà per discutere del futuro. L'esperta mezzala è in uscita dal Parma: dal 1 luglio sarà svincolato, ed i giallorossi calabresi ci stanno facendo più di un pensierino.


Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy