Antonio De Vitis: "Spero che mio figlio resti a lungo a Pisa"

di Marco Pieracci
Fonte: Il Neroazzurro - 50 Canale
articolo letto 1337 volte
Antonio De Vitis
Antonio De Vitis

Antonio De Vitis, ex bomber tra le altre di Piacenza e Verona e padre di Alessandro, è stato intervistato da 50 Canale, nel corso della trasmissione Il Neroazzurro."Come caratteristiche credo che mio figlio non abbia preso niente da me. Ha scelto un ruolo totalmente diverso da quello che facevo io però credo che abbia delle buone qualità anche lui per poter essere un professionista di un certo valore. Penso che nessuno meglio dell'allenatore possa decidere dove farlo giocare, a me da ragazzino hanno insegnato che l'importante era giocare. Non era determinante in che ruolo, quando uno sa giocare a calcio, può farne anche due diversi. Allenatore e società decideranno nel migliore dei modi. Alessandro è a disposizione per giocare in qualsiasi ruolo. Da ragazzino ha fatto molto spesso il difensore centrale, poi si è spostato a centrocampo. Si parla di un calcio diverso da quello di adesso però le attitudini le vedi già da piccolo. La sua qualità è quella di essere molto duttile e sul piano tattico, sa leggere bene le situazioni in campo. E' la prima volta che per due stagioni consecutive veste la stessa maglia: sono stato alla presentazione e devo dire che un giocatore che ha la fortuna di assistere a uno spettacolo del genere debba tenersi stretta questa possibilità, ossia giocare a Pisa non uno o due anni ma dieci anni. E' una piazza che ti dà quelle motivazioni e quella spinta che da poche parti trovi".


Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy