Chi è Mattia Minesso: il jolly offensivo che piace a mister D'Angelo

di Andrea Martino
articolo letto 2113 volte
Mattia Minesso
Mattia Minesso

La notizia è stata rilanciata da quasi tutti gli organi di informazione: il Pisa ha dato la stretta finale per l'arrivo di un elemento che andrà ad infoltire le linee offensive della formazione a disposizione di Luca D'Angelo. Il giocatore individuato da Gemmi e Corrado è Mattia Minesso, attualmente in forza al Padova in Serie B: conosciamolo meglio.

VOLUTO DA D'ANGELO. L'aspetto che più convince dell'affare è che il ragazzo classe 1990 è stato voluto fortemente dall'allenatore del Pisa, il quale lo ha già avuto alle sue dipendenze per sette mesi a Bassano del Grappa nella stagione 2016-2017. Formalmente è un trequartista dalla grande facilità di dribbling e dalla rapidità di movimento ed esecuzione: 173 cm di altezza, è un mancino naturale che ama svariare anche sulle corsie laterali, sia come cursore di fascia che come attaccante esterno. Proprio queste sue caratteristiche sembrano sposarsi a pieno con l'impianto tattico che nella prima parte del campionato ha dato le maggiori certezze al Pisa: il 3-4-2-1, con due mezze punte alle spalle dell'unico centravanti. Minesso potrebbe ricoprire questo ruolo, oppure occupare una delle due fasce in tandem, a turno, con i vari Lisi, Birindelli, Liotti o Zammarini. 

In carriera vanta ben 85 presenze in Serie B (4 reti) e 156 gettoni in Serie C (con 29 reti). La sua annata migliore è coincisa proprio con la gestione D'Angelo: nel 2016-2017 con la maglia del Bassano Virtus Minesso ha collezionato 41 presenze complessive fra campionato e coppa, condite da ben 10 reti. L'attuale tecnico nerazzurro durante la sua permanenza in Veneto fece giocare Minesso sia come esterno mancino nel 4-4-2, sia come trequartista nel 4-3-1-2. 

In questa stagione il giocatore originario di Cittadella ha collezionato 7 presenze in B con il Padova, tutte in campionato: è partito titolare in tre occasioni, subentrando dalla panchina altre quattro volte, per un totale di 275' trascorsi in campo.

CASELLE OVER AL MOMENTO PIENE. Con l'arrivo di Minesso, il Pisa ha momentaneamente coperto le due caselle Over lasciate libere in estate. Una è stata occupata da Verna, e la seconda attende soltanto l'ufficialità dell'arrivo del giocatore del Padova. Mercato bloccato quindi? Neanche per sogno. Il Pisa all'inizio della prossima settimana presenterà anche il difensore centrale esperto invocato dalla tifoseria e voluto fortemente sia dalla dirigenza che dallo staff tecnico. In pole ci sono i nomi di Ligi e Cosenza, anche se Perticone potrebbe guadagnare posizioni nel caso in cui venisse inserito nella trattativa che la Salernitana vorrebbe imbastire per portare in granata Roberto Zammarini. L'acquisto del difensore quindi non verrà stoppato dalla lista Over piena: la società infatti ha la facoltà, fino al termine del calciomercato (31 gennaio) di acquistare quanti calciatori vuole, salvo poi scegliere quelli che verranno inseriti nella rosa definitiva che affronterà la seconda parte della stagione. 

Ecco perché il club di via Battisti ha puntato con decisione alla chiusura dell'accordo con Minesso. Il posto fra gli Over per il difensore centrale verrà lasciato da uno fra Cernigoi e Izzillo. Anche se forse sarebbe meglio dire "i posti", poiché sia la punta che il centrocampista sono in rampa di lancio per una nuova destinazione a breve giro di posta. Insieme a loro anche Cuppone dovrebbe andare a trovare maggiore spazio e più continuità altrove: ne uscirebbe fuori una rosa con una media età decisamente più alta e un quoziente di esperienza decisamente più elevato rispetto ai primi mesi di campionato.


Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy