Figc: Lega Pro candida Gravina alla Presidenza

di Nicolò Gambassi
articolo letto 525 volte
Foto

La Lega Pro ha votato all'unanimità la candidatura di Gabriele Gravina alla presidenza della Figc. La votazione è arrivata al termine dell'assemblea della Lega Pro a Firenze e di questo ne ha pure parlato il presidente Giuseppe Corrado: "Gravina è l'uomo giusto per quello che ha fatto in questi anni alla guida della Lega Pro ha dimostrato di avere le idee chiare, con più fatti che parole. Anche per come si è presentato, con un programma. Un presidente di una lega non è una persona ma il propulsore di un programma, e il suo è interessante. Credo sia la persona adatta per ricominciare da dove siamo arrivati e cambiare il sistema calcio".

Il Programma di Gravina per quanto concerne l'aspetto sportivo verte su alcuni punti molto importanti e cioè due squadre in meno in B e 60 squadre in C. Gravina propone poi una riforma dei campionati che introduce il semiprofessionismo. Professioniste rimarrebbero solo Serie A e Serie B: 20 squadre a testa, 40 in tutto. Rimangono 60 le squadre di Serie C, ma il campionato diventerebbe semiprofessionistico, con tutte le novità che questo comporta, anche in termine di oneri e semplificazione nell'accesso al mondo del calcio.

Cinque squadre in meno in Serie D, che resta a nove gironi ma da 167 passa a 162 squadre totali. Altro cavallo di battaglia: le seconde squadre, da valutare e introdurre e poi, ancora, Euro 2028: un obiettivo concreto a cui puntare per l'Italia e la FIGC.


Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy