Giuseppe Lioci (Medico Pisa SC): "Moscardelli contiamo di recuperarlo in un paio di settimane, fosse per lui scenderebbe in campo domani"

di La Redazione
articolo letto 924 volte
Foto

Il medico del Pisa Sporting Club Giuseppe Lioci ospite negli studi di 50 Canale nel corso della trasmissione "Il Neroazzurro" ha fatto il punto su alcune situazioni legate ai singoli calciatori. Iniziando dal capitano Davide Moscardelli fuori dalla trasferta di Pistoia: "Ha avuto una elongazione su una precedente cicatrice. Sta benino e contiamo di recuperarlo nel più breve tempo possibile. Sta lavorando tantissimo e spero si recuperi nell'arco di due settimane. Le vecchie lesioni spesso lasciano degli esiti e quando c'è una trazione in questi punti può essere soggetta a delle recidive. A Davide è successo in due occasioni e necessita di un periodo di stop per averlo al 100%. Rischiare può essere molto deleterio e rischia molto. L'età non mente, ma è molto integro a livello fisico al di là di questo piccolo problemino. Molto probabile che salti anche la Lucchese e si rischierebbe molto perchè è uno che non si risparmia. Dobbiamo fermarlo perchè fosse per lui giocherebbe anche domani. Un giocatore deve essere libero a livello psicologico e dobbiamo metterlo in condizione di non sentire dolore, ma anche essere libero di testa".

Quindi il dottor Lioci ha affrontato la situazione di Alessandro De Vitis: "Ha recuperato da una fascite plantare con delle terapie serrate. Avverte un po' di fastidio all'inizio, ma con il riscaldamento non sente dolore".

Dunque il medico nerazzurro ha commentato anche le eventuali conseguenze che può portare una programmazione così fitta di partite considerando i numerosi recuperi legati al caos calcio: "è difficile gestire queste gare così ravvicinate, per l'allenatore e lo staff sanitario. I piccoli acciacchi si curano bene in 4-5 giorni, ma quando dopo 2 giorni c'è una nuova gara è difficile. Bisogna giocare d'anticipo per capire quale giocatore si può rischiare e quale no. La soluzione non esiste se non avere una rosa ampia e competitiva potendo far ruotare il giocatore".

 

 


Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy