Il Pisa che verrà

di La Redazione
articolo letto 1939 volte
Foto

Si fa ancora tremendamente fatica ad ipotizzare il Pisa che verrà perchè, al di là dell'acquisto di Moscardelli (una occasione da cogliere al volo), le cessioni per adesso bloccano il mercato. Timidi gli interessi mostrati per Gucher, Eusepi e Negro, mentre ancora da chiarire le situazioni di Lisuzzo e Mannini, due bandiere da non ammainare con troppa fretta. Il ds Gemmi però non è ovviamente fermo e lavora intensamente per pianificare quelli che saranno gli acquisti da chiudere subito nel momento in cui cominceranno a concretizzarsi i primi addii. La posizione del portiere sembra essere quella di maggior interesse, ma anche in difesa la coperta è molto corta sia sui terzini che in mezzo dove, detto di Lisuzzo, c'è da resistere alle pressanti richieste arrivate per Ingrosso. Per il resto toccherà a mister D'Angelo nei primi giorni di ritiro parlare con i giocatori e capire quali realmente saranno intenzionati a rimanere a Pisa per sostenere un'annata da protagonisti veri e quali coloro i quali preferiscono cambiare aria.


Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy