La Nazione: "Scarpini al chiodo per Lisuzzo. Resterà ma come dirigente"

di La Redazione
articolo letto 1550 volte
Foto

"Scarpini al chiodo per Lisuzzo. Resterà ma come dirigente". Titola così La Nazione, che spiega come il futuro del Sindaco sia ancora incerto. "La gara di Arezzo del 28 aprile scorso è stata l'ultima partita con il Pisa di Andrea Lisuzzo. L'avventura del Sindaco con la maglia nerazzurra si è chiusa lì, alla fine del primo tempo della sfida contro gli amaranto, complice un pestone rimediato in apertura di gare che gli ha impedito di scendere in campo anche nelle due sfide playoff con la Viterbese. Dopo quattro stagioni e 122 partite ufficiali, una promozione in B, una retrocessione immediata in Lega Pro e un rapporto di stima con la piazza e la tifoseria che è andato in crescendo nonostante le alterne vicende sul rettangolo verde e della società. Di sicuro infatti il giocatore venerdì non partirà alla volta di Storo, sede del ritiro precampionato nerazzurro: il suo contratto è scaduto il 30 giugno ed è certo che non verrà rinnovato. Quanto meno non come giocatore: almeno su questo punto dai colloqui e dagli incontri che si sono svolti in questi giorni non sembrano esservi dubbi. Il che non significa però che il rapporto di Lisuzzo con il Pisa sia arrivato ai titoli di coda: il club nerazzurro, anzi, gli ha prospettato un incarico a livello dirigenziale, a servizio della prima squadra o del settore giovanile e il giocatore si è preso un po' di tempo per riflettere e valutare la proposta".


Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy