Gabriele Gravina: "La confusione regna sovrana e non per colpa nostra"

di Marco Pieracci
articolo letto 1691 volte
Gabriele Gravina
Gabriele Gravina

Intervistato dal Corriere dello Sport, il presidente della Lega Pro Gabriele Gravina analizza il momento sempre più difficile in Serie C: "Vista la situazione la C non parte. Qui la mattina c'è chi si alza e ne inventa una: blocco i ripescaggi, datemi la C, faccio le seconde squadre. Ma stiamo scherzano? Nel direttivo ho detto ai componenti, scusate, ma non so davvero cosa fare. La confusione regna sovrana e non per colpa nostra. Oggi so che dovremmo avere 56 squadre, ma non so ancora quali. E non possiamo neanche formare i gironi. Siamo ingabbiati dai ricorsi: dell'Avellino, dell'Entella, del Como e ancora del Santarcangelo. Poi arriva il Bari che pretende, non so in base a quale norma, di giocare subito in C e a ruota mi chiamano Messina e Taranto per far notare che non sono secondi a nessuno per quel desiderio".


Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy